Loading...
You are here:  Home  >  Politica  >  Current Article

Lettera di Elidio Dellacqua al Sindaco Enzo Garrone

By   /  19 marzo 2017  /  No Comments

    Print       Email

Egregio Signor Sindaco Enzo Garrone, None

Sono stato per diversi anni cittadino di None, ora abito con mia moglie in Scalenghe, sono attento a quanto capita attorno a me. Non sono indifferente, sono solo colpito ma rammaricato per le sue improvvise dimissioni, non tanto per le motivazioni, perché seguendo le vicende politiche di una realtà locale come il paese da lei diretto, ci si rende conto di un clima pesante fatto di continue critiche, di violenza delle parole e di attacchi personali che mirano al vero e proprio annientamento psicologico della figura del competitore politico, trasformandolo in un avversario da debellare. E’ questo un riprovevole comportamento che nella recente campagna referendaria si è manifestato in maniera inusuale. Penso al modo incivile con il quale si è messo a tacere Roberto Benigni perchè aveva osato parteggiare in modo pubblico a favore del “si”. Comprendo la sua cocente delusione, e la profonda amarezza nel contrastare che l’impegno costante profuso nell’amministrare al meglio la cosa pubblica, sia vanificato da ingiuste e superficiali considerazioni. Detto ciò, mi permetto di esporle qualche considerazione. Lei non si trova da solo ad affrontare questa situazione, il gruppo di maggioranza La sostiene, il suo stesso partito, il PD approva il lavoro svolto. Immagino che buona parte della popolazione stessa comprenda il suo disagio e non approvi le espressioni costantemente negative della minoranza, né il suo abbandono. Io stesso ho visto i lavori già effettuati o in via di conclusione, la sistemazione di Via Roma, il Campanile di San Rocco, riportato all’onor del mondo, il viale della stazione in via di conclusione, perbacco c’è da esserne fieri! Perfino la stessa opposizione si è dichiarata “disponibile ad ogni dialogo e collaborazione”. Qui una cosa me la posso permettere, la politica ha delle leggi ferree, chi sta oggi all’opposizione vorrà passare a dirigere e dunque si comporterà, giustamente, di conseguenza. Guardi, se lei malauguratamente lascia, esce sconfitto, non avrà più parole ed uditorio per difendersi: la cittadinanza vivrà un periodo torvo che non si merita, ciò non sta bene a nessuno. Resti, dirà un “si” convinto a rimanere per i molti attestati di stima e fiducia che ricevuto; concluda il suo programma con cui si presentato agli elettori, non proceda da solo, si cerchi due o tre figure di fiducia che lo attornino, lo sostengano e lo consiglino in ogni prova difficile che sicuramente dovrà affrontare. Infine, in tali situazioni, lo dico per esperienza personale, l’amore dei suoi familiari sarà determinante! Sia forte, si batta come un leonessa quando difende i propri cuccioli, metaforicamente parlando. Ogni Uomo o Donna, ha in sé energie sufficienti per superare le prove della vita…

E’ tutto, ore 22:30 del 04/03/2017, La saluto. Elidio Dellacqua

    Print       Email
  • Published: 7 mesi ago on 19 marzo 2017
  • By:
  • Last Modified: marzo 19, 2017 @ 1:05 pm
  • Filed Under: Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

In ricordo di Domenico Bastino

Read More →