Loading...
You are here:  Home  >  Attualità  >  Current Article

Bar da Mario – Croce Verde

By   /  12 ottobre 2016  /  No Comments

    Print       Email

Ciao, Giorgio, che bello che sei con questa divisa nuova! Ciao Anna.

Ciao, Simona, grazie. Ma non la divisa che mi rende orgoglioso. Finalmente, come volontario della Croce Verde, posso fare qualcosa per i miei concittadini. Sono contento che Anna mi abbia spinto a farlo.

Perchè ti sentivi inutile?

Beh, no, non che mi sentissi proprio inutile. Sono convinto che tutti noi dobbiamo sempre essere pronti a dare una mano a chi soffre, e lavorare sulle ambulanze un’ultima cosa.

Ma non hai paura di trovarti in situazioni troppo difficili, con il sangue, magari con dei morti, non hai paura di farti prendere dal panico?

Andiamoci piano, io mi sono appena iscritto. Devo ancora iniziare il corso, obbligatorio per tutti i volontari, che prepara ai vari tipi di intervento in cui potremmo trovarci e, come dici tu, può dare la padronanza necessaria per affrontare le varie situazioni. Vero, Anna?

Certo, Gio. Io sono in Verde da sei anni, se vi raccontassi le mie prime uscite vi farei ridere è assolutamente normale andare nel panico quando vedi uno che sta male e non sai cosa fare. Il corso, che dura tre mesi, ti insegna a riconoscere i sintomi di una persona che sta male. il passo più grosso perché ti passi il panico.

Ma il volontariato insomma, io l’ho sempre visto come una cosa da sfigati

Ah. Ma perchè scusa?

Mah, l’impressione per prima cosa, che sia per gente che non ha niente da fare, disoccupati o pensionati. Inoltre, come diceva prima Giorgio, serve alle persone inutili per far vedere agli altri che inutili non sono.

Credo che tu non abbia tutti i torti, Simona, forse la gente vede l’impegno sociale come un modo per tirarsi su quando si depressi o si sta vivendo un periodo difficile.

Certo, Anna. Ma penso che tutti dovrebbero convincersi, invece, che l’mpegno verso gli altri non affatto una condizione passeggera o casuale: dovrebbe essere una regola, sempre. Ogni cittadino ha il dovere di fare qualcosa che concorra al benessere della società in cui vive. Lo dice anche la Costituzione: art. 4, secondo comma.

Bisogna essere maggiorenni?

Per il soccorso sulle ambulanze s Simona, ma la Croce Verde ha istituito i Green Angels proprio per i ragazzi, dai 14 anni in poi, che possono farsi un’idea di cosa voglia dire essere utili alla società contribuendo a diffondere una coscienza civica per il bene collettivo. Inoltre c’è il Servizio Civile Nazionale. I volontari (fino ai 28 anni) svolgono un anno di servizio, retribuito con 433 euro al mese. Non proprio come un lavoro, ma sempre meglio che rimanere a casa, almeno si fa qualcosa di utile.

Ragazzi, mi state convincendo. Può darsi che ci faccia un pensierino, anche se non ho mai tempo.

Brava, Simona, sappi che da fare ce n‘è per tutti, a tutte le ore. I servizi sono tanti e diversi tra loro. Più siamo e meglio Adesso, poi, abbiamo anche la nuova ambulanza, dono della Fondazione Crt di Torino! Ciao, io vado.

Anch’io. Ciao Mario!

Ciao Gio, ciao Anna!

Marco Gambella

    Print       Email
  • Published: 1 anno ago on 12 ottobre 2016
  • By:
  • Last Modified: ottobre 14, 2016 @ 9:36 pm
  • Filed Under: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

COMUNE E CARITAS: LAVORO UTILE PER IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DISAGIATE

Read More →