Loading...
You are here:  Home  >  Attualità  >  Current Article

Risposta del Dirigente scolastico dell’IC None all’articolo “Nonè solo festa 2016. Mola mai”

By   /  14 luglio 2016  /  No Comments

    Print       Email

Avendo letto, nell’articolo “Nonè solo festa 2016. Mola mai!” a firma Luca Dragotti e Direttivo Pro Loco di None, pesanti affermazioni e sarcastici giudizi rivolti nei confronti dell’Istituzione Scolastica che ho l’onore di dirigere, ritengo doveroso esprimere delle considerazioni utili a ristabilire la verità dei fatti e a mettere in evidenza la correttezza del comportamento dell’IC di None

Partiamo con la descrizione dei fatti. Alla fine dello scorso anno scolastico2014/2015, in pieno periodo d’esami, con la scuola frequentata da più di 100 persone tra alunni, docenti e collaboratori scolastici, venne allestita nel cortile della scuola media una struttura che di fatto ostruiva tutte le vie di fuga della scuola, previste dal piano di emergenza. Vennero, inoltre, posizionate alcune bombole di gas accanto alle finestre della scuola stessa, cosa che generò un più che giustificato allarme nel personale scolastico e nella Dirigenza.

Ora vorrei ricordare che è certamente vero, come osservano acutamente gli autori dell’articolo, che compito della scuola è quello di “educare i nostri figli”, ma vorrei ricordare loro che compito della scuola statale è anche quello di tutelare la salute e la sicurezza di chi la frequenta e di chi ci lavora. Se questo, in osservanza non di un capriccio personale ma di leggi dello Stato, implica uno spostamento di 10 metri circa di una struttura pericolosa non in sé ma per il contesto in cui si trova, penso che non solo i cittadini non debbano lamentarsene ma anzi dovrebbero essere grati a chi è attento e pensa a prevenire incidenti anche gravi.

Ciò che è successo nella nostra regione, al Liceo Darwin in particolare, dovrebbe far riflettere e incoraggiare tutti ad assumere atteggiamenti più prudenti. Sono felice che la manifestazione della Pro Loco abbia avuto successo ma lo sono ancora di più perchè i ragazzi della scuola media hanno potuto svolgere gli esami in tutta sicurezza così come i docenti e le collaboratrici. Come avrei potuto giustificarmi di fronte ad un incidente o ad un ispettore del lavoro? Avrei detto che siccome c’è una tradizione pluriennale la sicurezza è stata messa da parte? Ciò che è stato fatto per tanti anni non sempre è giusto e non sempre rispetta i diritti dei cittadini alla sicurezza. Le attività di educazione fisica in cortile non c’entrano nulla, qui si sta parlando di cose ben più importanti com’è ho spiegato sopra. Aggiungo che, comunque, fino al termine delle attività didattiche la scuola (di cui il cortile fa parte) è destinata ad attività didattiche sul cui valore, opportunità e organizzazione vigilano e deliberano il Collegio Docenti e il Consiglio d’Istituto. Sempre per rispetto nei confronti della verità ricordo che l’IC di None, nell’ottica della collaborazione con le associazioni del territorio (con le quali è in atto peraltro una proficua collaborazione) ha proposto a suo tempo agli organizzatori della festa di usufruire del cortile della scuola media a partire dalla fine degli esami ma tale proposta è stata rigettata.

Sperando di aver chiarito la posizione dell’IC None, improntata alla massima trasparenza e rispetto delle norme sulla sicurezza, concludo felicitandomi ancora una volta con gli organizzatori per il loro successo. In questa vicenda nessuno è stato sconfitto, tutti si sono divertiti alla festa in una location più grande e accogliente e tutti i ragazzi di terza media hanno svolto serenamente il loro esame. Ciò che ha vinto è stata la cultura della sicurezza e della prevenzione, cosa di cui tutte le famiglie e i cittadini di None possono rallegrarsi

Il Dirigente Scolastico dell’IC di None

Prof. Luca Gambellini

    Print       Email
  • Published: 2 anni ago on 14 luglio 2016
  • By:
  • Last Modified: luglio 14, 2016 @ 9:54 pm
  • Filed Under: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

COMUNE E CARITAS: LAVORO UTILE PER IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DISAGIATE

Read More →