Loading...
You are here:  Home  >  Attualità  >  Current Article

Pro Loco None – Intervista al nuovo direttivo

By   /  27 aprile 2016  /  No Comments

    Print       Email

NONE' SOLO FESTA_5La Pro Loco None è un’associazione basata sul volontariato, amicizia e caparbietà, questi sono i temi che ne caratterizzano la formula vincente. Nonè solo festa e None al Cioccolato, sono le due kermesse più importanti made in None organizzate in gran parte dalla nota associazione nonese. Negli ultimi anni, queste due importantissime manifestazioni, nonostante la crisi e le difficoltà che ne comportano la gestione e l’organizzazione, hanno sempre raccolto consensi grazie al merito di coloro che non si sono mai tirati indietro. Nel 2016 si è concluso il mandato del Presidente uscente Micaela Ballari, che lascia al neo Presidente Manuel Orbolato, una Pro Loco “viva ed in ottima salute”. Loro sono i protagonisti della Nostra intervista, nella quale ci faranno un bilancio dell’ultimo triennio ed una previsione per il prossimo. “Micaela, fai parte del direttivo da circa 6 anni, come è nata la passione per questa associazione?” “E’ nata molto prima che facessi parte del NONE' SOLO FESTA_19direttivo, quando c’era ancora la sagra della rana dove ero solita partecipare e dare una mano, poi, successivamente, decisi di entrare nel direttivo dell’associazione.”Cosa rappresenta per te la Pro Loco?” ”Il luogo che mi ha dato la possibilità di realizzare qualcosa per il paese e dove ho incontrato persone che mi vogliono bene. In questa occasione sono nate molte amicizie ed insieme abbiamo l’opportunità di creare un gruppo affiatato che tutt’ora condivide gli stessi obiettivi. Il Nostro organico è composto da persone fantastiche che mi hanno sempre fatto stare bene, abbiamo sempre trovato il giusto compromesso. La decisione di diventare Presidente è stata una scelta mirata nel mantenere in salute l’associazione e di non vederla morire, per evitare cosi’ la fine di determinati eventi.” “Qual è il tuo bilancio di questi ultimi tre anni?” “Questo ruolo impone spesso di mettersi in prima linea e considerando che sono una persona riservata e che non ama molto i riflettori, non è stato semplice per me affrontare determinate sfide. Grazie al supporto ed alla collaborazione del gruppo, dove non esistono etichette e differenze nei ruoli, la mia crescita personale ne è stata potenziata. In conclusione il mio bilancio è stato più che positivo”Qual è stato il momento più difficile?” “All’inizio, quando mi sono ritrovata a ricoprire un ruolo ben diverso dal precedente, è stato difficile gestire situazioni che richiedevano immediate soluzioni”. Non sono, infine mancati i ringraziamenti dell’ex Presidente –“ringrazio il Nostro organico e gli esterni che collaborano con Noi, sono circa 40-50 persone che ci supportano prima e dopo la festa pur non facendo parte del direttivo, sottraendo tempo alle famiglie ed al lavoro. Non posso certo negare di aver avuto delle delusioni, non siamo stati supportati come meritavamo, ma sono certa che ci siamo sempre impegnati per trasmettere e condividere con i concittadini, il divertimento e l’amicizia che regna nella Nostra associazione.” “Manuel, cosa rappresenta per te la Pro Loco?“ “Una valvola di sfogo, sono sempre stato convinto che l’altruismo e l’egoismo vadano di pari passo. Ho trovato un gruppo di amici unico ed un entusiasmo a 1000 con tante cose da condividere, per cui tutte le difficoltà che incontriamo si trasformano in divertimento e distrazione nella normale routine quotidiana.” “Cosa vuoi trasmettere ai ragazzi che fanno parte di questa associazione?” “L’idea di non accontentarsi, un paese non è secondo alla città, anche se siamo meno persone rispetto alla metropoli, i valori di amicizia e di altruismo sono molto più forti. Credo che questa Pro Loco, nata da un gruppo di giovani diventati ormai grandi, si rispecchi nelle due nuove entrate di quest’anno: Erika Civera e Luca Valcarenghi, diciottenni che hanno il compito di traghettarci verso il futuro.” “Quali sono i Vostri obiettivi e cosa ti aspetti dal prossimo triennio?” ”Mantenere l’attuale standard qualitativo pur rendendomi conto che il momento attuale non è privo di difficoltà.” “Qual è il messaggio che vuole trasmettere questa associazione alla comunità?” “L’impegno per il prossimo che apporta al Nostro territorio enormi benefici che si riflettono sulla comunità e soprattutto dà l’input alla nascita di nuove amicizie che nel tempo diventano sempre più solide.Come tutti coloro che si mettono in prima linea, nascono delle polemiche, come le affrontate?” “Le affrontiamo con ironia e sarcasmo, ciò ci sprona a cercar di ottenere il miglior risultato possibile.” “Nonè solo festa 2016, come procede?” “A rilento rispetto agli anni scorsi per le problematiche insorte con alcune istituzioni del paese per lo spostamento della location; questo è uno degli esempi che fanno evincere le difficoltà che la Nostra associazione incontra. Comunque ci saranno grandi novità anche quest’anno con un programma al di sopra di ogni aspettativa.” Non manca la chiarezza da parte del Neo Presidente Orbolato –“Ci teniamo a ribadire che la Nostra opera è completamente gratuita, non è per Noi un lavoro ma un impegno importante dove diamo il massimo, ma ovviamente è umano fare degli errori che arricchiscono la Nostra esperienza e ci fanno crescere e maturare. Ringrazio Micaela, che nonostante la giovane età ha dimostrato di essere un presidente saggio ed accorto, sono certo che mi resterà vicino e di sostegno nei momenti più duri cosi’ come io ho fatto con lei ed altri prima di noi.”

Luca Dragotti

    Print       Email
  • Published: 2 anni ago on 27 aprile 2016
  • By:
  • Last Modified: aprile 27, 2016 @ 10:06 pm
  • Filed Under: Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

COMUNE E CARITAS: LAVORO UTILE PER IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DISAGIATE

Read More →