Loading...
You are here:  Home  >  Attualità  >  Il Mondo di Elisa - Vita da cani e...gatti!  >  Current Article

Cani dal cuore grande

By   /  28 giugno 2015  /  No Comments

    Print       Email

Cari lettori, avete mai sentito parlare della filariosi cardiopolmonare? Di sicuro chi di voi possiede già un cagnolino sarà informato sull’argomento, ma è meglio approfondire un po’ l’argomento per comprendere l’importanza di una corretta prevenzione. La filariosi è una patologia scatenata dall’infestazione di un parassita che prende il nome di Filaria (nome scientifico: Dirofilaria Immitis). L’ospite definitivo, ossia l’animale dove avviene il ciclo riproduttivo del parassita, è proprio il cane. Più precisamente a livello di cuore e arterie polmonari. La manifestazione clinica di questa patologia spesso e subdola e di non immediata identificazione. La sintomatologia varia in base al grado di infestazione e prevede: facile affaticabilità, soffio cardiaco, calo del peso, aumento della frequenza respiratoria, riduzione del numero di globuli rossi, aumento del volume addominale, abbattimento e nei casi più gravi e avanzati porta al decesso dell’animale.

In soggetti con lieve o moderata infestazione la prognosi è favorevole, ma nei cani con elevato grado di infestazione purtroppo non si riescono ad ottenere risultati positivi. Ora la domanda è: cosa possiamo fare per evitare questo problema?? La risposta è PREVENZIONE! La filaria infatti è veicolata dalle zanzare (tranquilli non è pericolosa per l’uomo!!!), quindi basta una semplice puntura in un soggetto non coperto a scatenare il problema. Il nostro obiettivo sarà quello quindi di tenere lontane il più possibile i vettori e di agire in senso preventivo sui parassiti stessi nel periodo maggiormente a rischio per i nostri amici animali ossia da aprile a ottobre.

Ad oggi ci sono un sacco di possibilità e di combinazioni adatte ad ogni tipo di cane e di proprietario. Per evitare le punture degli insetti possiamo ricorrere a collari, prodotti spot-on (le pipette con contenuto liquido), e spray appositi per animali. Per quel che riguarda la lotta al parassita invece possiamo far affidamento su due vie: le pastiglie, da somministrare una volta al mese, che permettono il trattamento di cani o particolarmente golosi (sono compresse appetibili che somigliano a bocconcini di carne) o particolarmente fifoni (così gli si evita lo stress di una puntura in più dal veterinario; e il vaccino, metodo sicuramente più comodo per i proprietari, soprattutto per quelli un po’ smemorati, in quanto con una sola iniezione risolvono il problema per tutto l’anno, e comodo per quei cani un po’ più schizzinosi o con dei problemi quali allergie alimentari.

Ora avete tutte le informazioni utili per prevenire la filariosi cardiopolmonare nel vostro amico cane…. Così il loro cuore sarà solo per voi!!

Elisa Fiorentino

 

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

Ma che freddo fa?

Read More →