Loading...
You are here:  Home  >  Attualità  >  Current Article

Progetto Dae…il tempo è vita

By   /  18 febbraio 2015  /  No Comments

    Print       Email

Mercoledì 10 dicembre, a None, presso la Biblioteca comunale a Piazza Donatori di sangue, si è svolta la presentazione del Progetto Dae…il tempo è vita. Nell’occasione, sono intervenuti il Sindaco Enzo Garrone, l’Assessore Antonella Tuninetti, il Dottor Niccolò Grieco (Cardiologo Ospedale Niguarda Milano), la Dottoressa Beatrice Savino (Medico Pediatra), il Consigliere Luca Ferrua (Presidente Croce Verde None), Manuel Orbolato (None Pro Loco) e Carmelo Fasolo (Presidente Associazione Commercianti None). In Italia, ogni anno, circa 70 mila persone, vengono colpite da un improvviso arresto cardiaco. Nel 70% dei casi, può avvenire nella propria casa, sul posto di lavoro o in strutture scolastiche e sportive, con una cadenza pari ad un arresto ogni 8 minuti. “Il DAE (Defibrillatore semi-Automatico Esterno), è un’apparecchiatura elettrica, un elettrodomestico, che può essere utilizzato nei momenti giusti ed opportuni, con un alto tasso di efficacia” ha spiegato il Dott. Grieco –”Pro Loco ed Associazione Commercianti hanno appoggiato questo progetto nel quale cè grande attenzione, purtroppo in Europa ci sono oltre 1000 morti al giorno per arresto cardiaco. Il DAE è utile per far ripartire l’attività cardiaca, un arresto può essere riconvertito in scarica elettrica, considerato che gli arresti non sono legati tutti ad aritmia”. La mortalità in seguito ad arresto cardiaco, aumenta del 10% al minuto ed il DAE, è in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in modo sicuro, riconoscendo alcune criticità cardiache defribillabili. Il funzionamento è semplice, sul petto del paziente vanno applicate due piastre adesive, il dispositivo a sua volta, controlla il ritmo cardiaco e si predispone per la scarica (se necessaria). Attraverso un altoparlante, fornisce le istruzioni all’utente, dove viene sottolineato che il paziente non va toccato e che è necessario premere un pulsante per erogare la scarica, il cui livello di energia necessario è selezionato dal defibrillatore stesso. L’utente che lo manovra non ha la possibilità di forzare la scarica, quando non è necessario, il dispositivo lo segnala. Per il 2013/2014, sono state previste, grazie alla collaborazione della Croce Verde None con il Comune di None, la Polizia municipale e le associazioni locali, la presenza di sei defibrillatori e la formazione di almeno 200 operatori per l’utilizzo degli stessi. Quest’anno, 3 DAE saranno fissi nelle seguenti postazioni: avamposto stradale adiacente alla biblioteca Civica, avamposto stradale adiacente alla chiesa, Direzione didattica dell’IC None, palazzetto dello sport. All’apparecchiatura donata dalla regione Piemonte, si aggiungono le due donate dalla Pro Loco e dall’Associazione Commercianti, che condividono e credono nel progetto, ponendo grande attenzione alla sicurezza ed al bene pubblico. Il DAE non offre la certezza matematica di salvare una vita, ma averne la possibilità e la probabilità di poterci riuscire, grazie a questo strumento, è sicuramente un grande passo…verso la vita.

Luca Dragotti

 

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

COMUNE E CARITAS: LAVORO UTILE PER IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DISAGIATE

Read More →