Loading...
You are here:  Home  >  Cultura  >  Current Article

“Parole di cinema e percorsi paralleli”

By   /  18 febbraio 2015  /  No Comments

    Print       Email

Cari amici ed amiche de “Il mondo di None”, benvenuti/e al nostro terzo appuntamento con questa rubrica.

Vi sono piaciute le due interviste che vi ho proposto fin’ora?

Spero proprio di sì, novità interessanti si prospettano per i mesi a venire, quindi non perdetevi i prossimi numeri in edicola.

Oggi volevo sottoporvi un piccolo quesito: perché non creare un laboratorio/studio che aiuti i ragazzi, giovani e meno giovani, a sperimentare la regia e/o la scrittura cinematografica, facendo nascere un piccolo festival di cortometraggi che segua le orme del notorio “Torino Film Festival”?

Potrebbe essere un modo, a mio avviso, per dare il via a qualcosa di interessante in grado di “illuminare” il nostro territorio dal punto di vista culturale/artistico.

Se ci fosse la possibilità di fare un sondaggio all’interno delle scuole primarie e secondarie, sicuramente il consenso sarebbe più che favorevole, ne sono sicuro.

Alcuni di voi forse non sanno che qualche anno fa, con l’aiuto di due amici (Marco Saracco di None e Ubaldo Smeriglio di Messina), ho realizzato un cortometraggio girato in prevalenza a None e, in un secondo tempo, presentato ufficialmente con una proiezione durante il compleanno della biblioteca.

La risposta è stata molto positiva, la sala della proiezione era occupata da persone curiose e propositive verso ciò che stavano visionando; un’esperienza del genere sarebbe da ripetere, coinvolgendo appassionati di cinema e non, in modo tale da creare una piccola “film commission nonese”.

Forse sono parole utopiche le mie, però credo fermamente nel potere delle immagini e delle idee, nella voglia di fare delle persone, nell’istinto e nella creatività; sono del parere che una cosa del genere può essere messa in piedi…volere è potere!

Le idee che hanno enormi conseguenze sono idee semplici” questo scriveva Lev Tolstoj nel suo “Guerra e pace”.

Meditate gente, meditate.

Alla prossima.

Claudio Clay Mangolini

    Print       Email
  • Published: 3 anni ago on 18 febbraio 2015
  • By:
  • Last Modified: febbraio 18, 2015 @ 10:31 pm
  • Filed Under: Cultura, Musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

“Se non conosci i tuoi diritti non li puoi far valere, questi sono tuoi, per il semplice fatto che tu sei un essere umano.” Benvenuta Roberta Fontana

Read More →