Loading...
You are here:  Home  >  Salute e benessere  >  Current Article

Impariamo l’importanza della respirazione nello sforzo fisico in palestra

By   /  18 febbraio 2015  /  No Comments

    Print       Email

Scambiare aria con l’ambiente che ci circonda, per tutti gli esseri viventi, è un’azione molto semplice e fisiologicamente naturale. Noi, attraverso l’inspirazione introduciamo nel nostro corpo ossigeno che tramite l’azione del sangue raggiunge i tessuti, con l’azione inversa e cioè l’espirazione, espelle anidride carbonica che a sua volta è prodotta dal metabolismo delle cellule. Questo processo chiamato respirazione, che nasce fin dal nostro primo vagito, ci accompagna poi fino all’ultimo istante della nostra esistenza. Nell’anatomia del nostro corpo l’apparato respiratorio formato da un gruppo di organi cavi, individuati in Naso, Faringe, Laringe, Trachea e Bronchi, e per ultimo, ma sicuramente non per importanza, i polmoni. Queste vie aeree formate, come dicevamo prima, da organi cavi, si comportano al nostro interno, ne più ne meno di una linea ferroviaria o di un’autostrada, con partenza (bocca/Naso), transitano nelle varie stazioni, in questo caso Faringe, Laringe, trachea, Bronchi (arrivo ai polmoni e ritorno di nuovo Bocca/Naso. I polmoni, che sono racchiusi nella gabbia toracica e che prendono forma conica pesano circa (peso stimato) 610/620 g a sinistra e 660/680 g a destra. Gli scambi gassosi che si producono tra aria e sangue avvengono negli alveoli che a ragione sono i fondamentali organi per la respirazione, molte volte noi addetti ai lavori ci ritroviamo a spiegare l’importanza della respirazione durante l’esercizio fisico, e sempre più spesso ci accorgiamo che il nostro interlocutore fa solo finta di ascoltarci, vuoi forse perché troppo preso a capire l’esecuzione dell’esercizio, vuoi perché magari respirare in un certo modo (magari corretto), non serva a niente e basta solo respirare. MA VI POSSIAMO ASSICURARE CHE NON E’ ASSOLUTAMENTE COSI’. La respirazione durante uno sforzo fisico dato da sovraccarichi è davvero importante, perche durante una contrazione muscolare avviene un accumulo di METABOLITI negativi nocivi al nostro organismo, e con l’espirazione si produce un’azione di espulsione di queste sostanze nocive. Senza contare poi a quello che si va incontro facendo sforzi prossimi ai massimali in apnea , ( cioè trattenendo il respiro durante tutto l’arco della ripetizione), cosa questa che fa andare su tutte le furie la maggior parte degli istruttori o personal trainer, ma questa è un’altra storia. Quindi, a tutti vorrei ricordare l’importanza della respirazione , di ascoltare con più interesse il vostro personal o istruttore di sala, quando vi spiega l’esercizio e come respirare durante le sue fasi. Non mi resta che salutarvi tutti cordialmente con il mio personale augurio di buona vita a tutti con le linee guida del Mondo di None.

VINCENZO ANTONIO FERRARO

PERSONAL TRAINER QUALIFICATO F.I.F & FIEFS

RICONOSCIUTO CONI

 

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

I migliori 10 motivi per praticare il pilates

Read More →