Loading...
You are here:  Home  >  Attualità  >  Current Article

It would be rude not to…! Part two

By   /  9 novembre 2014  /  No Comments

    Print       Email

Ebbene.

Il “cosa” abbiamo fatto (disgrazieeeti!!) ve l’abbiamo detto;
il “dove” siamo andati a finire è probabilmente ancora poco chiaro per chi non ha avuto voglia di andare a cercare su Google Maps la nostra destinazione (ma vi capiamo).
Gran Bretagna, Regno Unito, Inghilterra,UK.
Chiamatela come volete (non terremo in considerazione tutti i raptus e gli ictus che colpiscono gli inglesi ogni volta che uno straniero parla del loro Paese utilizzando il nome sbagliato) ma abbiamo individuato il macroluogo.
Andando nel dettaglio, la regione nella quale viviamo è il Dorset. Da Wikipedia: “il Dorset o Dorsetshire, è una contea dell’Inghilterra che si trova nella partesudovest del paese. La sua capitale è il Dorchester”.

E fin qui..
Facendo un passo in più, la cittadina nella quale viviamo si chiama Poole.
Ha il nome di una piscina (pool) ma è un gioiellino affacciato sull’oceano.Parblò!
La sua cittadina più vicina ha un nome lungo e la pronuncia improbabile: potete stare sicuri che ogni turista, residente, persona di passaggio ha una sua propria pronuncia di Bournemouth (B’mouth per gli amici). Anche in casa Toneatto-Garrone la pronuncia differisce ed è tutto dire che siamo solo in due.
Queste due cittadine sono di recente costruzione e, per questo motivo, non offrono grande cultura o molti musei da visitare. Per un po’ di sana esperienza artistica bisogna spostarsi nel circondario. Dimenticate Musei Etnografici, Musei d’antichità, Pinacoteche, MAO, MOMA e chi più ne ha più ne metta. I maggiori musei qui riguardano la Guerra: Museo dei Carro armati, Museo dell’Aviazione, Museo delle Telecomunicazioni militari. Potete capire il livello di libidine del “soggetto-marito” che vaga per la casa..

Non sostenute da ciò, la zona vive grazie a tre pilastri:
– il turismo balneare:  Bournemouth e’ una città balneare vibrante e cosmopolita, che vanta 10km di spiagge dorate ed un mare brillante e pulito. Si fa fatica a trovare un albergo libero da Giugno! Inoltre, durante l’estate Bournemouth ha un eccellente programma di eventi gratuiti ed attrazioni che include fuochi d’artificio, spettacoli aerei e shows che porta le persone a riempire le spiagge e gli immensi parchi verdi. Il fatto che quest’anno il tempo sia stato più caldo e soleggiato che in Piemonte vi faccia immaginare la fiumana di gente che ha goduto di questi grandi avvenimenti estivi.

– il turismo “scolastico”: italiani, spagnoli, tedeschi, arabi, francesi, cinesi.. quanti ragazzi si incrociano nelle diverse scuole di inglese di Poole e B’mouth? Kaplan International, EF, British Study Centres ecc… seguire un corso di inglese a Bournemouth è un modo eccellente di migliorare l’inglese e trascorrere un periodo rilassante all’estero.

– i soggiorni anziani: non ci riferiamo ai gruppi organizzati in vacanza ma a persone in pensione o anziani che affittano o comprano casa. Il luogo permette loro di beneficiare del clima mite dell’oceano. Oltre a case di cura in ogni dove, molte agenzie immobiliari si occupano di affittare o vendere appartamenti situati in complessi chiamati Retirement Houses: è per questo motivo che le figure sanitarie come infermieri, OSS e assistenti sono molto richiesti in questa zona.

In definitiva: spesso e volentieri sogniamo le nostre montagne, non siamo (più) studenti e non siamo (ancora) anziani. Che ci facciamo qui? al momento cerchiamo di prendere il meglio da questa esperienza essenzialmente lavorativa e di godere delle nuove amicizie, dei paesini che offrono rurali perle di bellezza, degli sforzi quotidiani, delle piccole vincite giornaliere anche se, purtroppo, non siamo a Torino, Parigi, Berlino o Londra!

Nel prossimo numero parleremo di: Burocrazia – le regole sono fatte per essere rispettate!
Ilaria & Livio

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

La rinascita del vinile

Read More →