Loading...
You are here:  Home  >  Sport  >  Current Article

Vincenzo Libertini in arte Geminy – Re per una notte

By   /  20 ottobre 2014  /  No Comments

    Print       Email

Libertini2Sabato 18 ottobre, i Campioni del Grande Wrestling targato ICW, hanno invaso il Palasport di None, vantando campioni provenienti da tutta Europa. Riflettori puntati su Vincenzo Libertini, in arte Geminy, wrestler nonese che ha esordito davanti al pubblico di casa, uno dei tanti ragazzi che rappresentano un vanto dello sport della Nostra Comunità. Sport che ha origini dal Nuovo Continente, il wrestling è definito uno sport-spettacolo, un mix di azione e divertimento con una forte componente atletica, diffuso ed amato soprattutto dai bambini. Anche il nostro pubblico ne è contagiato, dal momento che è il secondo show che si svolge a None, reduce da un grande successo. Oltre a Geminy, tra le stelle che hanno brillato, spiccano i nomi de “Il Fenomeno” Red Devil, il lottatore torinese che ha collezionato vittorie sui ring di Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Scozia e Irlanda, Tempesta, ex campione interregionale dotato di una forza spaventosa, Corvo Bianco, considerato stratega del ring, la stella parigina Jimmy Gavroche, “La Saetta Verde” Alex Flash, lo spagnolo Rafael, “Il Colosso Carioca” Marcio Silva, “Il Padrino” Alessandro Corleone, “L’Innovatore del Dolore” Psycho Mike, il Pirata Doblone, ex-campione europeo dei pesi leggeri, i Leoni Indomabili, una vera squadra di demolizioni formata dai maestri di MMA e lotta libera OGM e Mariel, vincitore nel 2010 del Guinness World Record nella prova del wrestling. Non è solo uno sport maschile, sul ring abbiamo assistito al duello tra “La Regina del Ring” Queen Maya, ex Libertini3campionessa europea femminile, nonché lottatrice più alta al mondo con i suoi 190 cm, e la glaciale lottatrice tedesca Lady Lory, campionessa della Europe Catch Tour Association . L’ultimo in contro è quello che ha regalato più spettacolo, definito come la Battaglia Reale, un match che ha visto coinvolti 20 lottatori, tra loro il nonese Geminy, alias Vincenzo Libertini, “Il Guerriero della Strada”. A fare da cornice al match, due brevi esibizioni delle ragazze di ASD Mygym & The Beat Danza, guidate da Luana Catania. I colpi di scena non sono assolutamente mancati per la gioia ed il divertimento del pubblico nonese e non, Red Devil ha confermato le aspettative sconfiggendo prima Tempesta, e poi in finale Jimmy Gavroche, il torinese Corvo Bianco, dopo aver dominato inizialmente ed aver dato un’ottima prova di sé, ha ceduto contro lo stesso Gavroche, il cui valore aggiunto è libertini tonyla maggiore forza fisica. Nel primo match di coppia, i Leoni Indomabili, OGM e Mariel, da Vicenza, hanno dominato sui validissimi e favoriti Alessandro Corleone ed il brasiliano Marcio Silva. Titolo interregionale difeso con grande successo nel quadrangolare, dove lo spagnolo Rafael, ha resistito a colossi del calibro di Alex Flash, Psycho Mike ed “Il Pirata” Doblone. Queen Maya ha riconquistato il titolo italiano femminile contro Lady Lory, un incontro che non ha avuto nulla da invidiare ai match maschili in quanto a tecnica, spettacolo e suspense. L’incontro più spettacolare e tanto atteso, è stato quello che ha visto 20 lottatori, lottare in quella che si può definire la Battaglia Reale, dove l’unico modo per vincere è stato quello di lanciare tutti gli avversari oltre la terza corda e fuori dal ring. Il motto era “ne rimarrà soltanto uno”, frase di un famosissimo film, Highlander, ma qui niente spade, metafora del tutto appropriata dal momento che il vincitore è stato “Il Guerriero della Strada” Geminy, che davanti al pubblico di casa, è stato autore di una grande prestazione, resistendo a 20 gladiatori. Una grande soddisfazione per lui, e per il suo preparatore atletico, Vincenzo “Tony” Ferraro.

Luca Dragotti

 

    Print       Email
  • Published: 3 anni ago on 20 ottobre 2014
  • By:
  • Last Modified: ottobre 20, 2014 @ 8:47 pm
  • Filed Under: Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

1° TROFEO GERBOLE DI VOLVERA

Read More →