Loading...
You are here:  Home  >  Fai Sport Magazine  >  Current Article

“Piccoli amici”!

By   /  27 luglio 2014  /  No Comments

    Print       Email

Soddisfazione generale di società, genitori e bimbi e sani valori

“Piccoli amici” per divertirsi ed educarsi attraverso il calcio: lo Scalenghe dei calciatori del futuro.

E’ quasi incontenibile l’entusiasmo dimostrato dai “Piccoli Amici” della scuola calcio di Scalenghe, che abbiamo incontrato lo scorso 3 giugno, in occasione del loro  penultimo allenamento stagionale.

Sin da bambini, la concezione del calcio è concepita nella piccola località del torinese con grande entusiasmo e forte spirito di gruppo.

Per la loro prima fase di formazione non è però importante ottenere a tutti costi la vittoria durante le partite, ma il valore saldo “sventolato” a più riprese dai mister ai loro piccoli atleti  è l’ integrazione con società, allenatori e piccoli compagni di squadra per poter imparare un’educazione che porta al rispetto dell’avversario e all’accettare, in qualche caso, anche le sconfitte.

Quella di quest’anno è stata un’esperienza magnifica, anzi non possiamo che ringraziare tutti  i mister che si sono occupati così bene dei nostri figli nella pratica sportiva “:  queste le parole di soddisfazione della mamma dei piccoli Francesco e della calciatrice Rebecca. Le fa eco la mamma di Federico: “Per tutta la stagione eravamo quattro mamme che hanno seguito come non mai i nostri piccoli aspiranti calciatori“. Merito della gioia dei genitori e dei figli va ai mister Vincenzo Mazzara e Fabio Carraro (allenatori dei Piccoli Amici delle classi 2006, 2007 e 2008), nonché a Bruno Battaglia, Diego Ambrogio, Francesco Carbone, Marco Bonanno, Vanni Pezzana per l’impegno e la collaborazione dimostrata durante tutta la stagione sportiva ormai giunta alla fine.

I piccoli amici di Mazzara e Carraro hanno poi raccontato il loro sogno di poter un giorno diventare bravi calciatori e manifestato la loro soddisfazione per un’esperienza divertente ed educativa. Un coro unanime, da Riccardo a Giampaolo; da Davide a Francesco, dal goleador Alessandro a Federico, da Francesco all’unica femminuccia, Rebecca.

Mister Mazzara non trattiene poi la sua emozione verso i suoi pupilli e non solo: «Mi sono trovato benissimo con Fabio, che a soli 19 anni ha dimostrato di avere le capacità e l’umiltà di stare in questo ambiente e cosa per me molto importante al di la di tutto saper trasmettere serenità e gioia ai bambini, i genitori, sempre disponibili, un gruppo organizzato e operativo, anche se qualche volta li avrei voluto forse meno presenti, se non altro per permettere ai propri figli di essere più indipendenti e consentire loro una fase di crescita.

Con il “Torneo delle Alpi” del 7 giugno chiuderemo la stagione, per poi ritrovarci tutti insieme con la cena di fine anno. I bimbi agli allenamenti devono essere in primis educati, aspetto che prefiggo prima dei risultati. Il sostegno della società è stato importante, perché mi hanno dato spazio e libertà di scelta durante gli allenamenti e le attività ludiche proposte durante l’anno».

Contenti della stagione dei bimbi anche il presidente Luigi Maranetto ed il responsabile della Scuola Calcio “Fulvio Sacco”, Mauro Sacco, propensi a ribadire altre annate così belle con i piccoli.

Cristiano Sabre

 

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

Il wrestler Libertini si racconta in una intervista a cura di Vincenzo Ferraro

Read More →