Loading...
You are here:  Home  >  Attualità  >  Amarcord  >  Current Article

Non si è uomini o donne, ma lo si diventa

By   /  13 luglio 2014  /  No Comments

    Print       Email

L’istruzione obbligatoria è secolare, ma Ivan Illich avverte che forse bisognerebbe eliminarla.

Io confesso di aver sovente pensato che potevo chiedere agli altri quello che non sapevo, fidandomi delle loro risposte. Allo stesso modo sognavo una cultura in pillole, spezzettata e comprensibile ai più.

Nelle medie già arrancavo perché non stavo tanto sui libri a casa, alle superiori ben presto smisi di studiare. I due anni ad Agraria frequentai ma non studiai.

Nel lavoro ben presto mi accorsi che la scuola non era finita, che bisognava formarsi ancora e recuperare. Così feci l’operaio comune.

Ma anche lì sindacato e politica richiedevano studio, mi interessavano tante cose del mondo, ma non amavo impegnarmi sui libri a lungo. Le discussioni e le riunioni sono state la vera scuola, ma quanta noia e che sonno perso…

Poi arrivarono le 150 ore e il diritto allo studio per gli operai, durò una stagione.

In miniera scoprii il senso di inferiorità di molti, che non volevano comunicare le loro esperienze e la ricchezza delle loro lotte per scritto. Una conseguenza di questo complesso  fu l’abbandono della possibilità di incidere sulla costruzione del progetto di museo della miniera, che venne avanti su binari tutt’altro che rispettosi della storia dei minatori.

Oggi uso internet,da dilettante, e scopro la facilità del taglia e incolla, devo scrivere pochissimo di mio, Google è una grande enciclopedia facile da consultare.

Ascolto con piacere le trasmissioni registrate di rai3, che sono un utile aiuto ai non vedenti.

 

In conclusione l’ignoranza è una colpa, ma non ci sono medicine, bisogna guarire con le proprie forze e allora magari tutti i saperi diventano belli.

 

Piero Baral

 

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

COMUNE E CARITAS: LAVORO UTILE PER IL SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE DISAGIATE

Read More →