Loading...
You are here:  Home  >  Politica  >  Current Article

Intervista Vincenzo Mazzara – Lo Sport prima di tutto

By   /  27 luglio 2014  /  No Comments

    Print       Email

Abbiamo intervistato Vincenzo Mazzara, candidato alla lista “Progetto Comune”, chi lo conosce, sa che Enzo è un uomo di sport a 360°, Fai Sport Magazine, il suo web magazine, ha raggiunto oltre 70000 visualizzazioni. Lo sport, per lui, rappresenta passione pura ma in questa intervista non si parla di sport ma di politica, un Mazzara inedito, per altro nostro collaboratore, che ci descrive il suo approccio alla elezioni amministrative appena concluse

Cosa ha spinto un giovane come te ad esordire in politica?

“Grazie del giovane…ho sempre fatto una politica dedicata allo sport se così possiamo definirla ed è ciò che mi ha sempre interessato e convolto direttamente: lo sport. Entrare in amministrazione, mi avrebbe dato la possibilità di portare qualcosa di nuovo in paese, sempre da un punto di vista agonistico per proporre e mettere in pratica qualcosa di nuovo. Questo non significa che gli altri non siano capaci a farlo, anzi, con il supporto dell’amministrazione, avrei messo in campo progetti dedicati esclusivamente allo sport. Sono convinto che anche se non si vincono le elezioni, si può collaborare e proporre idee ed iniziative a riguardo, il tutto indirizzato… ”

Nonostante non sia stato eletto, hai avuto molti voti…

“Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che mi hanno votato e supportato, sono molto contento”

Ti occupi di sport a 360°, qual è il contributo che ti senti ancora di dare?

“A None c’è tanto da fare, da un punto di vista delle strutturale, organizzativo, come ad esempio San Bernardino e Via delle Lame, qui ho notato delle peculiarità, vorrei più attenzione alla cura di questi campetti.”

Ci sono state molte polemiche durante le elezioni, come le hai vissute?

“Personalmente le ho vissute un po’ con l’amaro in bocca. Non mi aspettavo tutto questo accanimento, non sono un uomo politico e non mi aspettavo che in un paese dove ci conosciamo tutti, accadesse tutto questo.”

Quali sono le motivazioni per cui hai scelto “Progetto comune”?

Non c’era da scegliere, mi sono trovato in questo gruppo partendo dal presupposto che avrei seguito lo sport, mi è stata data questa possibilità. La lista che ha vinto, spero che faccia tanto per lo sport e non ho niente contro nessuno, anzi da sportivo dico che lo sport unisce e non divide, un concetto che dovrebbe essere utilizzato in molti ambiti”

La politica locale è un percorso che intendi proseguire?

“Io non mi ritengo un politico, è molto complicato farlo, se intendi il mantenimento del mio impegno verso lo sport locale, ti dico di si, non sarà una sconfitta elettorale che mi impedirà  di proporre progetti al Comune di None. Auspico in una proficua collaborazione con i nuovi amministratori e soprattutto, con il delegato allo sport. Non ho dubbi a proposito, sono  molto fiducioso. Resto a disposizione per lavorare in gruppo dando il mio contributo a livello sportivo a None, considerato che ci avviciniamo a Torino 2015, capitale europea dello sport. Colgo l’occasione per fare gli auguri al nuovo Sindaco, Enzo Garrone ed alla nuova amministrazione. Ringrazio la mia lista, Garabello , tutti coloro che mi hanno dato questa opportunità ed il Mondo di None, gli amici di Nonunomanoi e tutte le persone hanno creduto e credono in Progetto Comune”

Luca Dragotti

    Print       Email
  • Published: 4 anni ago on 27 luglio 2014
  • By:
  • Last Modified: luglio 27, 2014 @ 3:28 am
  • Filed Under: Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

Intervista al nuovo Segretario del circolo PD di None – Alessandro Cattelan

Read More →