Loading...
You are here:  Home  >  Sanità  >  Current Article

Croce Verde None – Relazione morale del presidente

By   /  3 giugno 2014  /  No Comments

    Print       Email

L’anno 2013: l’anno delle conferme.

La programmazione che questo consiglio direttivo a deciso di porre in atto quale linea guida del proprio operato, ha trovato conferma in tutte le sue sfaccettature applicative.

Non era semplice.

Abbiamo tenuto sotto controllo la spesa riducendola di fatto di  €  14.272 e aumentato i ricavi relativamente alle convenzioni 118 ( + € 22.240) e ai servizi verso privati ( +24.153), mentre si sono ridotti quelli relativi ai convenzionati uremici ( -8.212)

e convenzioni inter ospedaliere ( – 4.108)

Questo è stato possibile consolidando i servizi alla persona con il comune di None, costruendo nuove proficue collaborazioni con associazioni su territorio regionale ma soprattutto per l’opera instancabile dei ns volontari che anno ulteriormente incrementato il loro apporto aumentando il numero di ore di servizio portandolo dalle 34.713 del 2012 alle 40.297 del 2013.

In altre parole i volontari garantisco sul territorio in media 110 ore di presenza al giorno 365 giorni all’anno.

Un plauso particolare va a tutti quei volontari che hanno contribuito a consolidare il servizio 118 con postazione a Torino “591”

 L’anno 2013 ha confermato l’efficacia del consiglio direttivo che ha confermato doti innovative nella gestione operativa dell’associazione raggiungendo tutti gli obiettivi che si era prefissato.

 In campo formativo ha provveduto all’adeguamento formativo dei propri volontari soccoritori, certificandoli in ossequio alle linee guida 118 e Regione Piemonte per i corsi BLS-D completando con successo tutti i corsi, ha incrementato il numero dei formatori 118 ( da 2 a 4), attivato il nuovo corso aspiranti volontari 118 con un numero iniziale di 38 nuovi iscritti e per ultimo richiesto l’acceditamenti regionale in piattaforma formativa ECM.

Sono stati completati i lavori di sistemazione della sede e previsti quelli di completamento per l’area esterna.

 L’analisi del risultato economico evidenzia un totale di euro 213.532 di entrate ed un totale di euro 207.065 per costi ed allocazioni varie.

Il bilancio 2013 annovera una differenza ATTIVA pari ad euro 6.467,12

Al riguardo, visto il doppio risultato positivo conseguito nell’ultimo biennio, sarà possibile richiedere la personalità giuridica dell’associazione.

Il risultato ottenuto, da leggere con grande soddisfazione, ha consentito di ripartire con l’accantonamento di importi da destinare alle iniziative dell’anno 2014, nonostante il consolidamento, da parte della Regione Piemonte dei ritardi di pagamento de rimborsi ( 90 – 120 gg. d.f.f.m.). 

Il parco auto si conferma nei numeri pari al 2102, ma è stata attrezzata come da programma l’unita mobile di Rianimazione, consentendo l’attivazione di servizi specifici con Enti ospedalieri e strutture private.

 Importante anche il risultato relativamente ai servizi, come da allegato A, per i quali si denota un significativo incremento pari a + 42,64 % per i servizi di emergenza e un importante + 89,47 % nei servizi di trasferimento a privati.

Il dati riferito rileva mediamente un incremento del 22,95

 Si sottolinea anche positività nei rapporti tra i titoli crediti verso clienti (euro 44,493) contro il titoli debiti verso fornitori (euro 3,514,60).

Il sottoscritto a nome del consiglio direttivo volge il proprio sentito ringraziamento per l’operato svolto al Direttore Amministrativo Piero Ruscone , efficace controller dell’andamento finanziario dell’associazione oltre che preciso e puntuale ragioniere.

Si sottolinea che grazie al Suo operato tutte le attività di gestione ordinaria e di redazione di Bilancio espletate in proprio, consentono all’associazione di non sostenere alcuna spesa.

Per le attività future, in un ottica di crescita professionale e consolidamento delle posizioni assunte oltre che di sviluppo razionale, il consiglio si prefigge per l’anno 2014 oltre ai soliti obiettivi di crescita qualitativa, di contenimento puntuale della spesa corrente e di corsi di refresh formativi dei volontari soccorritori in servizio, prevede il completamento del progetto di diffusione del DAE sul territorio, di ottenere e attivare la certificazione Formativa Regionale ECM, e di migliorare l’efficenza del parco auto con l’acquisto di una nuova ambulanza.

Grazie per l’attenzione.

None, 11 Marzo 2013

Il presidente

Luca Ferrua

    Print       Email
  • Published: 4 anni ago on 3 giugno 2014
  • By:
  • Last Modified: giugno 3, 2014 @ 11:34 pm
  • Filed Under: Sanità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

Interventi per i ragazzi disabili

Read More →