Loading...
You are here:  Home  >  Fai Sport Magazine  >  Current Article

Il wrestler Libertini si racconta in una intervista a cura di Vincenzo Ferraro

By   /  22 maggio 2014  /  No Comments

    Print       Email

Il wrestler nonese  Vincenzo Libertini intervistato da me il giorno prima del suo agognato debutto, ci racconta la strada  intrapresa e tutte le vicissitudini e ostacoli affrontati durante il lungo percorso che lo ha finalmente portato al suo prossimo debutto, che avverrà il giorno 1°Marzo a Copiano. Debutto nella quale dovrà affrontare PSYCHO MIKE,  uno dei più bravi attleti della ICW  Italian  Championship wrestling. Il neo lottatore Vincenzo Libertini che sul  quadrato di combattimento assumerà lo pseudonimo di GEMINI ci dice che questo suo match della durata di una  mangiata di minuti, è il sogno per la quale si sta impegnando e lavora da quasi 12 anni. Provo a chiedergli alcune cose mentre si allena qui in palestra (che tanto per non fare pubblicità è la MYGYM di None).

Domanda:

Vincenzo come ti è venuta l’idea di diventare un lottatore di Wrestling?

 

Risposta:

Bhe !! A me fin da quando ero ragazzino piacevano e praticavo ARTI MARZIALI da combattimento quindi ho sempre avuto a che fare con la competizione.

 

Domanda:

ma che tipo di ARTI  MARZIALI praticavi?

 

Risposta:

Sai io vengo dalla KICK e dal’ MMA che sono sport molto dure e a contatto totale,mi e parso normale continuare su un determinato percorso.

 

Domanda:

Se tu tornassi indietro abbandoneresti il wrestling per riprendere con le ARTI MARZIALI?

 

La domanda è ovvia, la risposta è scontata è altrettanto ovvia

Risposta:

Ho lasciato le ARTI MARZIALI subito dopo aver conosciuto mia moglie, ma già da alcuni anni mi allenavo anche come Wrestler con la  IWC che è la federazione italiana di questo sport, e quando ho dovuto scegliere una tra le tre cose, la mia scelta e senza alcuna remora andata verso questo meraviglioso ed appagante sport, che comunque già da bambino seguivo sui vari canali TV e mi affascinava molto.

 

Domanda:

Vincenzo…..! Ma lui alza una mano e blocca la mia domanda dicendomi, domani sera devo combattere al mio debutto sarebbe bello e mi farebbe piacere se tu mi chiamassi GEMINI.

Allora provo a riformulare la domanda usando il suo nome da lottatore.

Domanda: GEMINI

ma perché un’alta percentuale di lottatori che sia questi di KICK MMA FULL-CONTACT e a volte anche il PUGILATO, quando incontrano l’anima gemella tendono a cambiare sport optando per cose diciamo un po’ più soft.

 

RISPOSTA:

io parlo per me naturalmente, per quando mi riguarda non mi pareva bello uscire insieme ad una donna oppure portare a passeggio mio figlio con qualche osso rotto, o gli occhi viola per le contusioni riportati il giorno prima in combattimento. Questo è chiaro vale per quando riguarda me per quando riguarda gli altri dovreste chiedere a loro.

 

Ora lo prendo un po’ in giro chiedendogli: ricordi quando sei arrivato qui da me 10 mesi fa, ti presentasti  con i tuoi inseparabili occhiali scuri e diceti mi vedi? In quel momento ho pensato ma cavolo in tanti anni che frequento questo ambiente dovevo proprio arrivare a None per farmi prendere in giro da potenziali clienti, e devo dirla proprio tutta non mi sei rimasto proprio simpatico, poi abbiamo iniziato a parlare e a capire quello che intendevi dirmi, che eri un WRESTLER che in pochi mesi avresti voluto raggiungere i 110kg di peso, partendo da una base di 86 kg che eri in quel momento e aggiungesti sei in grado di farlo? Io scherzando ti risposi sorridento chiedi e ti sarà dato. La risposta migliore però te la diedi nel tempo perché tu a Dicembre 2013 mi diceasti Hei !!  Tony sono 109.5 obiettivo raggiunto, prossimo obiettivo definirsi. Purtroppo la definizione che tu desideri si potrà raggiungere solo avendo più tempo a disposizione un mese e mezzo mi sembrano un po’ poco,  visto che contro ogni pronostico tu debutterai a Marzo e non ad Aprile privandoci così di un mese di lavoro. Spero di darti ciò che desideri nel breve tempo possibile, sono abbastanza soddisfatto del lavoro fatto insieme fino a questo momento, hai voluto anche rassicurarmi dicendomi che confronto a prima e a tanti altri il tuo fisico e quello che più si avvicina a quello di un Wrestler ed io aggiungo che non siamo nemmeno a metà dell’opera per quello che ci siamo prefissati di raggiungere. Ora che siamo diventati anche grandi amici posso dirti che sono fiero di essere io il tuo preparatore, ad essere io a scrivere la tua prima intervista da lottatore, e dei risultati raggiunti con tanti sacrifici. E facendo i dovuti scongiuri ti facciamo un grande in bocca al lupo che sia per te il primo incontro di una lunghissima carriera sportiva e a prendere il posto di coloro che tanto ammiravi da piccolo e ad andare sullo schermo e sui giornali. Finiamo dicendo che sicuramente ci saremo tutti a tifare per te al prossimo show che si terrà al palazzetto di none il prossimo 5 Aprile. Vai GEMINI siamo tutti con tè.

Vincenzo Antonio Ferraro

    Print       Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like...

“Piccoli amici”!

Read More →